Venerdì, 22 Settembre 2017 08:08

Paride il 23 settembre a Potenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Paride il cortometraggio che racconta l’amore tra due uomini in Basilicata, a Potenza il prossimo 23 settembre . Per inaugurare la stagione degli eventi autunnali dell’Arcigay Basilicata a Potenza, il prossimo 23 settembre, presso il Museo Archeologico Proviniciale, si presenterà il cortometraggio Paride del regista pugliese Carlos Solito, già trasmesso su RAI MOVIE, ambientato a Lagonegro. Il film, il racconto di un amore tra due uomini, con protagonista l’attore siciliano Giuseppe Tantillo, prodotto dalla Pugliese Oz Film, vede tra gli altri interpreti
Daniela Giordano, Marius Bizāu, Peppe Miale e Fabio Tinella.

“Amare non può esistere solo se hai l’approvazione di tutti. Amare vuol dire risalire la corrente, cantare fuori dal coro, essere una pecora nera con un cuore grosso così. Un amore, quello vero, non guarda nulla, non muore mai, non finisce mai. È eterno, come le stelle”, sussurra un giovane ragazzo tra i chiaroscuri caravaggeschi di una scena dell’ultimo cortometraggio del regista pugliese Carlos Solito, prodotto dalla Oz Film di Francesco Lopez. Paride, scritto dallo stesso regista insieme alla sceneggiatrice Valentina Strada, è un viaggio emotivo alla riscoperta dei legami di sangue e di se stessi, è la storia di un giovane omosessuale (Paride), interpretato dall’attore siciliano Giuseppe Tantillo (Via Castellana Bandiera, L’estate sta finendo, Il figlio della luna, Romanzo Siciliano), allontanatosi dai luoghi d’origine e dalla madre a seguito di un fatto doloroso, destinato a segnare profondamente le loro esistenze e l’intera comunità.

Ambientato in un piccolo borgo dell’Appennino lucano, Paride ritorna a casa dopo aver appreso delle drammatiche condizioni in cui versa la salute della madre. Questo sofferto rimpatrio lo costringerà a riaprire le ferite del passato e ad accettare le dure vicende familiari che lo hanno costretto alla fuga, a riscoprire, liberando desideri soffocati e sentimenti repressi, l’amore per Domenico. Come il suo omonimo della mitologia, il giovane protagonista dovrà scegliere il dono più ambito tra le promesse dell’esistenza – l’amore - rompendo gli schemi e accettando un duro prezzo da pagare. Paride è un invito ad amare, una storia di diversità, coraggio e sentimenti viscerali. Un percorso basato sul delicato rapporto tra genitori e figli, passando attraverso ricordi e sapori, luci e ombre, malattia del corpo e guarigione dell’anima. Pieno di silenzi e sguardi, il film è stato ambientato nel centro storico di una delicatissima Lagonegro tra le cornici sconfinate di un paesaggio forte, pieno di montagne, valli, boschi dell’areale meridionale di una Basilicata inedita, romantica.

Ad affiancare il protagonista nel cortometraggio (dalla durata di 20 minuti) Solito si serve di un ottimo cast del panorama nazionale cinematografico come Daniela Giordano (Chiedi la luna, Un uomo per bene, Le cose che restano, Buoni a nulla) Marius Bizāu (Story from the Bible, Squadra Antimafia 7, Mennea - la freccia del sud), Peppe Miale (La valigia sul letto, Ci sta un francese un inglese e un napoletano) e un inedito Fabio Tinella. Sostenuto dalla Regione Basilicata, Lucana Film Commision, GAL Cittadella del Sapere e Comune di Lagonegro, la colonna sonora del film è stata composta dal musicista pugliese Gianluca Longo (orchestrante de La Notte della Taranta, mandolista con Franco Battiato, Luigi Einaudi, Mauro Pagani, Goran Bregovic, Carmen Consoli e altri) che, con le voci dei cantanti Davide Ceddia dei Camillorè e Alessandra Caiulo, dona ulteriore emozione al melodramma.

Il prossimo 23 settembre, alle ore 18:00, a Potenza, nella preziosa cornice del Museo Archeologico Provinciale, il film sarà presentato dal direttore della Lucania Film Commision Paride Leporace, che dialogherà con il regista. L’evento, organizzato dall’Arcigay Basilicata “Mario Bisceglia”, vedrà anche l’intervento della presidentessa Nadia Girardi che con questo appuntamento darà inizio al palinsesto degli eventi autunnali dell’associazione. Seguirà, sempre con Carlos Solito, la presentazione del suo romanzo Sciamenesciá (Elliot Edizioni, Roma) che sarà moderata dall’instancabile Donata Manzolillo del Monna Lisa Museum di Lagonegro.

Ultima modifica il Venerdì, 22 Settembre 2017 08:10