Stampa questa pagina
Giovedì, 11 Aprile 2019 09:09

MaTerre prende vita: venerdì a Matera la presentazione del film ecologico sui temi della terra, della libertà e della cittadinanza attiva europea

Vota questo articolo
(0 Voti)

Venerdì 12 aprile, alle ore 11.30, nella Sala Mandela del Comune di Matera, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto MaTerre, Cantiere Cinepoetico Euromediterraneo. MaTerre è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto da Rete Cinema Basilicata, Fondazione Matera Basilicata 2019 e cofinanziato da Lucana Film Commission. Alla conferenza stampa parteciperanno il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, il direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019 Paolo Verri, il direttore della Lucana Film Commission Paride Leporace, i direttori artistici del progetto MaTerre e i rappresentanti di alcuni dei partner coinvolti.
Il progetto consiste nella realizzazione del primo film collettivo di poesia in realtà immersiva a 360 gradi, un prototipo di cinema sperimentale, che congiunge la tradizione con l’innovazione e che sarà girato durante una residenza artistica che si terrà a Matera presso il Complesso delle Monacelle dal 18 aprile al 2 maggio.
Ispirati dalla figura rivoluzionaria del poeta lucano Rocco Scotellaro - potente e attualissima metafora della questione meridionale italiana - i cinque registi e i cinque poeti di area euromediterranea selezionati per la residenza lavoreranno al film con approccio "ecologico" (con mezzi leggeri e non inquinanti, sfruttando la sola luce naturale e il solo paesaggio come "personaggio" del film) sui temi della terra, della libertà e della cittadinanza attiva europea.